Non categorizzato

Category

La Spagna, per riuscire a rispettare gli impegni assunti nella lotta contro il cambiamento climatico, ha ancora molta strada da fare. Il raggiungimento di tale obiettivo è subordinato alle misure avviate dalle autorità, ma va oltre.

Ognuno di noi può trasformarsi in un agente del cambiamento, giorno dopo giorno, per rendere il mondo un luogo più rispettoso con l’ambiente.

Anche se l’obiettivo può sembrare molto ambizioso, è possibile contribuire con delle piccole iniziative e soprattutto con attività molto semplici come non lasciare il rubinetto aperto più tempo del necessario o non utilizzare l’automobile per realizzare uno spostamento che potrebbe essere fatto a piedi. Ti piacerebbe fare la tua parte?

Imparerai come farlo con sette abitudini sostenibili che puoi mettere in pratica fin da subito solo con coscienza, costanza e voglia di fare di questo mondo un luogo più giusto e sostenibile.

  1. L’acqua, una risorsa limitata: chiudi il rubinetto!

Sapevi che più di 660 milioni di persone (la popolazione spagnola moltiplicata per quattordici) vive senza disporre di un adeguato accesso all’acqua? Con questa realtà in mente è possibile che, d’ora in avanti, diventerà più difficile per te lasciare il rubinetto aperto mentre lavi i piatti o ti fai una doccia. Per darti un’idea del cambiamento che può rappresentare girare il rubinetto in tempo, te lo spieghiamo con un esempio:

Ogni volta che ti lavi i denti, finiscono nello scarico fino a dodici litri al minuto. Se per un gesto così quotidiano, decidi di riempire un bicchiere d’acqua e sciacquarti con questa quantità, in un mese avrai ridotto il tuo consumo equivalente al lavaggio dei denti di tutta una famiglia per decenni. Immagina adesso di estendere quest’abitudine: chiudere il rubinetto della doccia mentre ti insaponi o mentre lavi i piatti, tirare la catena quando è necessario… con questo gesto risparmierai ogni giorno decine di litri di una risorsa così limitata.

  1. Consumo energetico sostenibile

Un bagno o una doccia rappresentano un consumo d’acqua compreso tra 50 e 300 litri che portano a un dispendio enorme di energia. Di fatto, il consumo di energia necessaria per riscaldare l’acqua equivale a quello di 45 televisori accesi.

Si calcola che il 20% del consumo energetico spagnolo deriva direttamente, dalle famiglie. Pertanto, ciò che si fa a casa non resta a casa. Diminuire il tempo della doccia è uno dei passi che hanno effetto sulla riduzione del consumo energetico. Ma c’è di più: aprire e chiudere il frigorifero a caso è una spesa extra; così come lasciare gli elettrodomestici in stand by oppure opporsi all’uso di lampadine a basso consumo energetico. Prendendo in considerazione questi aspetti si può, nella vita quotidiana, consumare energia in modo sostenibile.

  1. Acquista per nutrirti, non per sprecare

 Ogni anno in Spagna, più di sette milioni di tonnellate di cibo finiscono nella spazzatura. Con milioni di persone senza accesso al cibo, questo spreco è poco rispettoso e non parla bene della consapevolezza, sensibilizzazione in merito alle risorse che vengono utilizzate affinché i prodotti possano arrivare alla tavola, e sull’inquinamento che genera la catena alimentare. Evitare che l’ultimo anello di questa catena siano i rifiuti è un qualcosa alla portata di tutti.

È sufficiente l’acquisto e il consumo consapevole. Pianificare i menù e utilizzare parti di prodotto che di solito vengono scartati e che potrebbero essere utilizzati per elaborare pasti, come per esempio le bucce e i gambi, sono buone abitudini che possono essere adottate da subito.

Più di quattro su dieci tonnellate di prodotti alimentari che vengono sprecati provengono dalle famiglie, pertanto utilizzare prodotti freschi, il pane o i cereali sarà un piccolo grande passo nei confronti dello spreco.

 

  1. Alimentazione a chilometro zero: orto in casa? 

Se oltre a controllare il cibo che si butta, vuoi contribuire a compiere progressi verso la sovranità alimentare, hai tante possibilità a portata di mano, anche da casa tua.

Partecipare in un orto urbano nel tuo quartiere o, perché no, creare orti verticali casalinghi nella tua casa, ti aiuterà a mangiare tranquillamente cibi che non sono stati trattati con prodotti chimici e nel tuo piccolo farai la tua parte per una trasformazione verde dell’agricoltura e verso un’alimentazione a chilometro zero. Con questa

sfida, puoi fare molto per ridurre l’impronta di carbonio, poiché non farai ricorso a prodotti alimentari che, per raggiungere la tua tavola, hanno generato un enorme inquinamento, per esempio con il loro trasporto. Non sai da dove cominciare? Qui troverai tantissime idee per montare un orto verticale in casa.

Orto urbano. Foto: Lalobiozar

 

  1. Ho bisogno di più vestiti? 

Così come, dalla tua quotidianità, puoi decidere che tipo di prodotti alimentari utilizzare, il consumo responsabile può essere esteso verso altri settori in modo da poter continuarea offrire un modo di vita sostenibile. È periodo di saldi e ti lanci verso l’acquisto di vestiti nuovi mentre quelli vecchi si ammucchiano nel tuo armadio? Se così fosse, riflettere su quello di cui hai davvero bisogno può fare la differenza poiché, ad esempio, per produrre dei jeans, sono necessari circa 10.000 litri d’acqua.

Hai ancora voglia di rinnovare il tuo armadio? Puoi sempre decidere di utilizzare capi di abbigliamento di moda sostenibile 

 

  1. Telefonini, batterie e altri oggetti inquinanti 

Se il consumo responsabile è già tuo, sarà più facile per te, ogni volta che lanciano un nuovo modello di telefono cellulare, non uscire di corsa per acquistarlo se ne hai già uno in tasca che funziona. Se non resisti all’idea di rinnovarlo, assicurati di non lasciare il tuo vecchio telefonino in un cassetto.

Conosci qualcuno che ne ha bisogno? Daglielo. Altrimenti, puoi smaltirlo nel luogo corretto, perché fra i suoi componenti vi sono i metalli e altri elementi inquinanti che devono essere trattati. Questa strada può essere seguita da altri prodotti che si accumulano in casa, come le batterie scariche, che sono anche altamente inquinanti.

  1. Più bicicletta e meno auto

C’è un’altra abitudine che puoi aggiungere alla tua routine e che, oltre ad avere un impatto sull’ambiente, lo avrà anche sulla tua salute. Utilizzi l’auto per tutto? Pensaci due volte e se scegli di utilizzare la bicicletta o di fare una passeggiata, aiuterai a combattere la vita sedentaria e a ridurre l’inquinamento, molto preoccupanti nelle grandi città.

Questo cambiamento silenzioso nel mezzo di trasporto che deciderai di utilizzare per andare al lavoro o per fare spese ti cancellerà dall’elenco di chi contribuisce all’inquinamento e aggiungerà il tuo nome fra chi contribuisce a migliorare la qualità dell’aria. In gioco: la salute di chi respira, oltre a quella dello stesso pianeta.

Fare propri questi cambiamenti è così facile che puoi cominciare oggi stesso. Se non lo fai perché pensi che il tuo contributo non cambierà molto le cose, ricorda che a te si aggiungeranno altri, e altri, e altri ancora. E in questo modo, questa spirale può prendere forza per arrestare l’altra spirale: quella di un mondo senz’acqua, con temperature estreme, che lo renderà inabitabile

Conosciamo questa sensazione quando si avvicina un viaggio in cui è necessario fare la valigia e il tuo unico, grande e reiterato dilemma è: Cosa mi porto?

 Anche se può sembrare abbastanza semplice e soprattutto quando si tratta del viaggio che hai sognato da mesi. Poiché abbiamo una certa esperienza in queste cose e vogliamo aiutarti, ti offriamo un elenco di quelle che sono le 10 cose che non puoi dimenticare di mettere in valigia.

1.Nécessaire da viaggio

Uno dei grandi protagonisti del nostro bagaglio è sempre il nécessaire, anche se la sua preparazione può trasformarsi in una vera sfida. Infatti, a volte, non è sempre facile riuscire a prepararlo in modo da occupare meno spazio anche rispetto alla nostra valigia!

 La prima premessa di cui dobbiamo tenere conto è il luogo di destinazione del viaggio. In base a ciò dobbiamo selezionare gli oggetti da portare con sé oppure no. Anche in questo caso sono superflui i non si sa ma e soprattutto quando il nostro viaggio è verso una destinazione in cui dovremo semplicemente uscire per trovare qualsiasi cosa dimenticata o necessaria.

È perfetto portarsi dietro lo spazzolino da denti, dentifricio, shampoo, docciaschiuma…ma non dobbiamo esagerare se siamo al corrente che nel nostro luogo di destinazione possiamo trovare questi articoli. Quindi è meglio prendersela con calma e portarsi dietro solo i prodotti più personali ossia quelli più difficili da trovare a destinazione.

Il miglior modo per organizzarsi è mettere il nécessaire nel bagno di mattina e inserire al suo interno solo quelle cose che abbiamo utilizzato quel giorno. Tutto ciò che non abbiamo utilizzato, è superfluo e non sarà necessario portarlo in viaggio.

2.Kit di pronto soccorso

 Anche se può sembrare inutile, un buon kit di pronto soccorso in un viaggio si può trasformare nel nostro miglior alleato. Così come succede per il nécessaire, neanche in questo caso è necessario prepararlo come se si stesse andando in guerra, ma è certo che conviene dedicargli qualche minuto e portare alcuni medicinali che ci possono aiutare in caso di bisogno.

Gli indispensabili: Un antibiotico generico, antinfiammatorio, antistaminico, garze/bende per le prime cure, creme solari e repellenti contro le zanzare sono solo alcune cose da non dimenticare a casa. Oltre ai farmaci abituali se si utilizzano e le ricette corrispondenti.

Altri oggetti che potrebbero esserci utili in caso di avere qualche problema medico e al quale non pensiamo mai è trasferire nel cloud tutto il nostro storico medico per consentirne la consultazione a qualsiasi professionista, se necessario. E se poi è in lingua inglese, meglio ancora.

3.Documenti

 A volte può apparire scontata la necessità di portare i nostri documenti in molte occasioni, come per esempio in un viaggio. Ma nonostante sembri una banalità ricordarlo, spesso li dimentichiamo, con tutte le conseguenze del caso.

Noi raccomandiamo sempre di fare una copia scansionata di tutti i documenti necessari per un viaggio come i passaporti, la patente, la tessera di assicurazione malattia, ecc. Questi documenti possono essere scaricati sul cloud e lasciarli offline, per essere in grado di consultarli in qualsiasi momento.

Anche con il resto della documentazione, come le prenotazioni dei voli, alberghi, noleggio auto, ecc. potrebbe essere utile fare la stessa cosa.

Così non dovrai portare con te troppi fogli e li avrai sempre a disposizione nel momento del bisogno.

4.Abbigliamento

L’abbigliamento è uno dei punti più importanti e anche il più difficile quando dobbiamo organizzare una valigia. Così come detto prima rispetto al nécessarie, anche in questo caso, vale la pena dimenticare dei “non si sa mai” e portare esclusivamente ciò di cui abbiamo bisogno. La cosa migliore è pensare al tipo di viaggio che siamo in procinto di fare e in base a ciò, selezionare i capi di cui avremo bisogno. Perché non è la stessa cosa un viaggio per fare trekking oppure una settimana ai Caraibi o una gita per conoscere una città.

Quindi una volta presente il viaggio che siamo in procinto di fare e la sua durata, sarà meglio concentrarci e mettere in valigia solo quanto necessario. Oltre a ciò, può essere molto utile, soprattutto se ti piace abbinare, portare capi di base che possono esserti utili per ogni occasione. Una borsa nera, un jeans o una camicia bianca sono sempre delle ottime scelte come articoli di base da portare in valigia.

5.Calzature

 Così come per l’abbigliamento la stessa cosa succede con le scarpe anche se in questo caso è opportuno prestare particolare attenzione perché come ben sapete: non c’è cosa peggiore in un viaggio che essere accompagnati da un pessimo paio di scarpe.

 Oltre a tenere conto del tipo di viaggio che avete organizzato, è importate portare con sé delle calzature comode, adeguate a quelle situazioni che vivremo nel viaggio e soprattutto che siano già state messe prima. Mai partire con un paio di scarpe nuove mai usate!

E se oltre a questi consigli decidi di portare un paio di scarpe come quelle di El Naturalista (link: https://www.elnaturalista.com/it/); sostenibili, realizzate presso le nostre fabbriche che provvede a fare rispettare i diritti dei lavoratori e dell’ambiente, confezionate con materiali naturali e riciclati, oltre a destinare una percentuale di ciascuna vendita a progetti sociali , puoi essere sicuro che i tuoi piedi saranno in buona compagnia.

6.Dispositivi elettronici

 Lo sappiamo, potrebbe sembrare un po’ materialista, però, oggigiorno chi viaggia senza nessun dispositivo elettronico?

Dal cellulare al libro elettronico, passando per l’asciugacapelli, sono molti i gadgets che utilizziamo spesso nella nostra vita quotidiana, pertanto per un viaggio, vale la pena fermarsi a riflettere un minuto e analizzare ciò che davvero è necessario o utile durante le nostre vacanze.

È chiaro che il cellulare o la macchina fotografica verranno con noi, ma è davvero necessario portare con sé un asciugacapelli? Soprattutto se consideriamo che possiamo incontrarlo nel bagno di molti hotel o richiederlo alla reception. Se non ne sono provvisti, non vi piacerebbe sfruttare della città con i capelli al vento, che ne pensi?

7.Caricatori

Come complemento a tutta la tecnologia, non possiamo dimenticarci dei caricatori di ognuno di questi dispositivi. Anche se non vuoi portare tanto peso ti consigliamo di acquistare un caricatore con più prese USB, perfetto per caricare più cellulari in contemporanea.

Inoltre, non dimenticare di verificare il tipo di presa utilizzata a destinazione per portare un adattatore nel caso sia necessario.

8.Passatempo

 Non c’è niente di meglio di un buon libo a disposizione o di un po’ di musica o film se dobbiamo trascorrere alcune ore in aereo o in qualche mezzo di trasporto.

Qualche giorno prima della partenza prepara una buona selezione con la quale trascorrere più rapidamente le ore dei trasferimenti. Non c’è momento migliore per ascoltare la musica di un paese o leggere un libro ambientato in una determinata destinazione nel momento preciso in cui sei in procinto di raggiungerla.

9.Attenzione con le restrizioni sul bagaglio

 Sappiamo che non è proprio così, però non è superfluo controllare le restrizioni sul bagaglio della compagnia con la quale partirete per evitare sorprese.

Si dice che viaggiatore previdente vale per due. Noi ne siamo certi.

10.Voglia di divertirsi e di sfruttare al massimo del viaggio.

E per concludere, ma non meno importante, una cosa imprescindibile al momento di fare i bagagli e che non puoi dimenticare di mettere nella tua valigia: La voglia di divertirti e di sfruttare al massimo del viaggio.

Che bello! È arrivata finalmente la bella stagione. Ne avevamo proprio bisogno!

Ogni nuova stagione è benvenuta, però la primavera è quella che ci piace di più. Gli alberi sono in fiore, le giornate si allungano, l’energia sprizza da tutti i pori…anche l’aria ha un profumo diverso!

La primavera è dietro l’angolo e abbiamo tanta voglia di mettere nel nostro armadio nuovi colori e tendenze. Però, da dove cominciamo?

STIVALETTI!

Il complemento perfetto per il nostro outfit per il cambio stagione. Fa freddo di mattina e caldo nel pomeriggio? Questa tipologia di scarpa ti garantisce la comodità di cui necessitano i tuoi piedi durante tutta la giornata…

Come puoi indossarli e abbinarli?

1.TONALITÀ NEUTRE

Ti raccomandiamo di cominciare a utilizzare le nostre tonalità neutre, così sarà per te più facile indossare abiti della stagione passata e non investire troppo per essere alla moda. Per esempio, giacche o maglioni.

stivali estivi

2. VESTITI

Un must-have che utilizzerai tantissimo. Hai tantissimi modelli, colori, forme e tessuti a disposizione. Approfitta per giocare con le diverse lunghezze e crea diversi look per ogni stagione.

Se vuoi creare un look per il giorno, ti proponiamo un vestito bianco o a fiori con i stivaletti bassi. Ti permetteranno di camminare comodamente tutta la giornata e di essere alla moda.

Per i caldi pomeriggi primaverili, la miglior opzione è senza alcun dubbio di scegliere un vestito lungo stile boho. Tessuti leggeri, vaporosi, che ti offrono la sensazione termica di cui hai bisogno durante quelle ore…

E di sera fai uscire il tuo lato più rock e scommetti per un total look black. Gli stivaletti saranno la tua arma migliore per questo tocco spensierato.

abiti lingerie

 

3. GONNE MIDI

Sono di nuovo presenti nell’armadio femminile e sono tornate per restarci. Perfette per questa stagione grazie alle medie lunghezze e per creare un look all’ultima moda. Voluminose, plissettate, a tubo, alte in vita, tantissimi stili grazie ai quali potrai scegliere quello che ti dona di più.

Ti consigliamo di abbinare questo tipo di indumento con i tacchi. Consigliamo di abbinare la gomma con i tacchi vista la sua lunghezza, perché qualche centimetro in più non guasta.

gonne

 

4. SALOPETTE

Nessuno può negare che le salopette donino. Se vuoi essere davvero originale, questa è un’opzione che non puoi farti sfuggire. Puoi scegliere fra un’ampia varietà di modelli e forme. Noi ti proponiamo di utilizzare un modello corto o a fiori per il giorno e lunga con tonalità scure per la sera. Ecco le nostre proposte!

estate Dickies

5. JEANS

E per finire i jeans, presenti in ogni armadio e non ne puoi fare a meno. Quest’ultima opzione è quella che ti consente una maggiore libertà.

Sarà difficile scegliere il tipo di stivaletto da indossare perché saranno tutti perfetti. Differenziati dagli altri! Il jeans è un capo perfetto ma non dimentichiamo che è comunque un basico, aggiungi al tuo look un tocco diverso e dai colori vivaci.

stivali colorati

Queste sono le nostre raccomandazioni per indossare i nostri stivaletti estivi.

Quali vuoi scegliere?

Un paio di scarpe ai piedi e un altro in borsa. Riconosci questa situazione? Davvero i tacchi hanno un grade potere di attrazione nelle donne. A tutte provocano dolore, però tutte siamo fortemente attratte da loro e non possiamo fare a meno di commettere tutti i giorni lo stesso errore.

Ogni anno, le nuove collezioni ci mostrano delle linee impossibili e delle scarpe vertiginose. Il rischio ci attrae sempre, ma…. possiamo utilizzare questo tipo di scarpe tutti i giorni?

Sembra che gli stilisti abbiano colto il messaggio e nelle loro ultime collezioni hanno applicato il famoso e trendy al giorno d’oggi “stile Sporty” Alpargatas, slippers, sneakers, ballerine…. la comodità non può essere in linea con lo stile? Ogni volta sono sempre di più le celebrities che si aggiungono a questa tendenza e che ci dimostrano con le loro streetstyles che lo stile è implicito alla persona e tutto dipende dal modo come le indossi.

Attualmente le grandi case di moda hanno già adattato la maggior parte dei loro tacchi alle due altezze. Uno stesso disegno due opzioni. Così per coloro che rischiano di più possono godere dei 12 cm invece per coloro che non possono sopportare questo doloroso piacere avranno la possibilità di acquistarla con 7 cm.

flats shoes

Il modo in cui ci vestiamo definisce la nostra personalità e genera in noi un atteggiamento nei confronti della vita. Immagina questa situazione: sei nel ristorante più chic della tua città quando improvvisamente entra una ragazza vestita di giallo, sicuramente in un modo o nell’altro provoca l’attenzione di tutti gli avventori. Adesso ripeti mentalmente quest’azione con il nero. Gli presteresti la stessa attenzione?

Adesso applichiamo lo stesso esempio alle scarpe. Adesso sei tu che entri in un ristorante con delle incredibili scarpe di 10 cm, più tardi ripeti l’esperimento con delle scarpe basse. Credi che le reazioni saranno le stesse?

heel shoes

Ci troviamo di fronte a una semplice questione di altezza o davvero c’è qualcosa di più?

Sicuramente le scarpe con il tacco aiutano a stilizzare la figura, però sai quali sono gli altri benefici che apportano?

– Ti apportano quei centimetri in più che tutte desideriamo.

– Ordinano e consentono di creare un look più sobrio ed elegante.

– Ti offre una posizione più eretta e dritta nel camminare.

– Migliorano i muscoli del suolo pelvico.

Ma non tutto può essere positivo e ci sono tanti nemici delle scarpe con il tacco che non parlano bene di loro.

Gli esperti assicurano che le scarpe con più di 10 cm di altezza provocano che il 90% del peso corporeo appoggia su questa zona del piede che, fisicamente, non è preparata per sopportare questa pressione. Un altro problema più frequente sono le abrasioni, le distorsioni e le storte.

heel shoes

Inoltre, l’uso continuo di scarpe alte può provocare malformazione nei piedi. La maggior parte nella zona interna e nelle dita. Non devi far altro che osservare i piedi delle modelle per comprovarlo. La loro vita quotidiana in altezza gli ha giocato un cattivo scherzo alle dita.

Anche per coloro che hanno una cattiva circolazione possono provocare una maggiore comparsa di varici.

Dov’è il trucco?

L’ideale è poter godere di scarpe con il tacco o basse senza doversi preoccupare se sarai in grado di camminarci bene oppure no. Per questo ti proponiamo di scommettere per materiali di qualità, plantari estraibili e forme comfort che ti offriranno la comodità necessaria per non preoccuparti più dei tuoi piedi per tutto il giorno.

thumb

Essere all’ultima moda e conoscere quali sono i trend attuali è fondamentale per tutte le donne moderne che vogliono essere alla moda con le ultime novità.

Per questo motivo offriamo una sezione sulle ultime tendenze in fatto di scarpe per questa primavera che non lascerà nessuno indifferente: gli zoccoli! Un complemento perfetto per i tuoi look con l’arrivo delle belle giornate.

Anche se questo tipo di scarpa, all’inizio, veniva utilizzato solo per la campagna, il lavoro nelle miniere o nelle fattorie ed era una scarpa tipica delle zone rurali. Il suo uso è evoluto in una calzatura utilizzata dalle donne giornalmente. Gli zoccoli, infatti, oltre ad abbellire e stilizzare le caviglie, offrono un’ampia versatilità e soprattutto comodità. Un aspetto molto importante e da prendere in considerazione. Perché indossare un qualcosa che ci da fastidio, ci provoca abrasioni e ci fa stare scomodi quando camminiamo? Non possiamo permetterci il lusso di acquistare delle scarpe che poi non utilizzeremo.

zoccoli

Gli zoccoli saranno un trend di questa primavera

 

  • Zoccoli con il tacco largo e le suole di legno, con una piccola piattaforma anteriore e striscia larga sulla tomaia.
  • Particolari, ricami, stili e stampati in stile marinaio sulla scarpa.
  • Particolari con borchie.
  • Colori e toni vibranti.
  • Ispirazioni tropicali.

Come abbinare gli zoccoli

Hai già gli zoccoli ma non sai come abbinarli? Non ti preoccupare, ti offriamo delle semplici proposte per sfruttarli al massimo.

zoccoli

  • Perfetti per i tuoi look serali nelle feste estive.
  • Se per l’occasione vuoi indossare una gonna o un vestito corto, gli zoccoli saranno il complemento perfetto.
  • Una lunga giornata di lavoro? Allora portali con i tuoi pantaloni skinny aderenti. Un look casual e informale che renderà meno pesante la tua giornata di lavoro, con una scarpa comoda per tutto il giorno.
  • Tute. Usa la tua tuta nei colori trend di questa primavera e abbinala ai tuoi zoccoli.
  • Invece, se si tratta di uno di quei giorni dal calore afoso e vuoi passeggiare per la città o prendere qualcosa da bere in un bar all’aperto, prova ad indossare una camicetta vaporosa abbinata ai tuoi zoccoli.
  • Hai un appuntamento e non vuoi indossare i jeans o la minigonna? Allora è giunto il momento di prendere dall’armadio le gonne o i vestiti lunghi. Se i tuoi zoccoli hanno il tacco o la piattaforma saranno perfetti per far intravedere i piedi e lasciare il vestito lungo quasi fino al pavimento.

Se ti senti più casual e ti piace la moda dalle sfumature hippy o bohèmien, gli zoccoli saranno perfetti per abbinarli ai look in stile folk, per essere adatti alle belle giornate grazie ai colori e alle sue tessiture.

Lasciati andare al calore e all’allegria della primavera e raccontaci quali sono i tuoi look preferiti da abbinare a questo stile di scarpe!